L’Oktoberfest, la festa della birra in Baviera

Oktoberfest

 

L’Oktoberfest, la festa della birra più famosa del mondo, accoglie ogni anno migliaia e migliaia di bevitori che arrivano da ogni nazione per assaggiare la bevanda prodotta dalle “sei sorelle” di Monaco, cioè le sei birrerie storiche. Sono la Löwenbräu, la Paulaner-Bräu, l’Augustiner-Bräu, la Staatliches Hofbräu-München (HB), la Hacker-Pschorr-Bräu e la Spatenbräu, le uniche ad avere i requisiti previsti dal cosiddetto “Editto di Purezza” della birra promulgato in città nel 1485.

Sono ben 14 i grandi capannoni, e 21 quelli più piccoli, per un totale di circa 100.000 posti totali a sedere: sembrano tanti, eppure non bastano per accogliere tutti i presenti. Fin dalle prime ore del mattino, la coda che si forma fuori le tende è lunga, visto che ognuno vuole garantirsi un posto a sedere, requisito fondamentale per poter ordinare da bere.

Per essere più tranquilli e non avere nessun pensiero, la maggior parte dei presenti si affida ai bus Oktoberfest, i viaggi organizzati che permettono di potersi divertire quanto si vuole, senza dover stare attenti al tasso alcolico.

Oktoberfest: non solo birra

Ogni tendone, che rappresenta un mondo a sé, offre specialità della cucina e della cultura bavarese che conquistano anche chi non è un amante di birra. D’altronde, la festa non è solo sinonimo di birra, ma inlcude anch il luna park, le sfilate ufficiali e gli stand dei souvenir. Elementi, questi, che sono alla base dell’Oktoberfest, e che contribuiscono al suo successo, sempre più crescente.

Oktoberfest-PanoramaProprio come la statua della Baviera, simbolo della regione e del suo patriottismo. Realizzata in bronzo, pesa 70 tonnellate ed è alta 18 metri, e permette, a chi vuol salire i 121 gradini, di avere una visuale unica dall’alto. Spesso, se non sempre, viene usata come simbolo di riferimento per chi deve incontrare amici, il gruppo con cui è partito o chi si è perso, essendo visibile da qualunque angolazione. La statua è anche il luogo in cui si conclude l’Oktoberfest, con il brindisi finale, il saluto e il rinnovo all’appuntamento all’anno successivo.

Sia i cittadini che i turisti, poi, vogliono vivere a pieno la tradizione, e indossano i tipici abiti bavaresi, considerati un segno di distinzione di cui andare orgogliosi. Proprio come succede con le tradizioni del capodanno a Amsterdam, che offre una notte davvero suggestiva, in una delle capitali più belle d’Europa.